La nostra storia

STORIA DELLA SOTTOSEZIONE C.A.I. AROSIO

IN OCCASIONE DEL 45° DI FONDAZIONE DELLA SOTTOSEZIONE C.A.I. AROSIO (1970 -2015)

 

Possiamo dire che la storia del CAI Arosio ha inizio nel 1970, quando un piccolo gruppo di amici appassionati di montagna durante un’ escursione in Val Masino al Rif. Omio, pensarono di creare una sezione CAI in Arosio per poter rafforzare questa loro passione con lo scopo di diffondere l'amore e il rispetto per le montagne, condividendole con altre persone.

Tra i primi fondatori ricordiamo Luigi Terraneo, Fiorino Torricelli, Carlo Torricelli, Candido Torricelli,  Giuseppe Terraneo, Giulio Galbiati, Piero Torricelli,  Alfredo Longoni e Alessandro Brambilla e altri provenienti da  sezioni CAI di altri paesi.

Per poter realizzare il loro sogno, occorreva chiedere al CAI centrale di Milano l'autorizzazione, ma siccome il numero di possibili soci non era sufficiente per poter aprire una sezione propria diventarono sottosezione del CAI di Mariano C.se.

Svolsero le diverse pratiche iniziali, cercarono una sede per la sottosezione e sparsero la voce raccogliendo una cinquantina di soci. Da subito una parte di loro si iscrisse al corso di Alpinismo alla Scuola Alta Brianza, e di seguito parteciparono ai raduni di Sci Alpinismo organizzati dalla Scuola Pietro Gilardoni. Due Scuole di cui facciamo parte.

Le attività della nuova sottosezione CAI Arosio iniziarono nel 1971, tra le prime attività ci furono escursioni di tipo impegnativo con cime importanti come il Cervino, il Monte Bianco, il Monte Rosa, il Bernina, il Disgrazia, il Badile, il Castore e il Polluce,  alternate ad escursioni più tranquille sulle prealpi lombarde.

Nel 1972 si organizzò per la prima volta un campeggio estivo in Val di Fassa e per quindici anni continuò questa iniziativa, spostandosi in varie località montane del nord Italia, come per esempio Campitello, Santa Caterina Valfurva, Brusson in Val d'Ayas, ed altre mete.

Naturalmente si pensò anche ai giovani, così nel 1972 si organizzò il primo escursionismo giovanile, con numerosa partecipazione di ragazzi tra i 7 e i 12 anni.

Anche in inverno non ci si fermava con l'attività CAI, ma si preparavano corsi e gare di sci di discesa e di  fondo sia per giovani che per adulti, maschile e femminile. Entrarono nella storia del Criterium della Brianza e tante coppe sono state vinte, ancora oggi presenti in sede CAI.

Nel 1973 si fece per la prima volta la gita di chiusura delle escursioni estive ai Corni di Canzo; era una giornata speciale si partiva da Arosio a piedi alle 5.00 del mattino e ci si trovava in cima per poi celebrare alla Cappelletta dei Corni di Canzo la Santa Messa.

Ancora oggi è tradizione effettuare questa gita, accorciando il tragitto, partendo da Gajum.

Inizio anni 80 si pensò di fare una gita anche il giorno di Pasquetta, che tutt'ora portiamo avanti, in collaborazione con il CAI di Paina. Si percorre a piedi tutta la dorsale delle Prealpi Comasche da Brunate a Sormano, con tappa in cima al Palanzone.

Nel corso degli anni si sono sviluppate altre attività come ad esempio la castagnata in ottobre, il pranzo sociale a novembre, il trekking estivo ad agosto e la gita intersezionale in collaborazione con altri CAI della zona, con lo scopo di visitare diverse città, paesi, parchi, e montagne d'Italia e d'Europa.

Ricordiamo inoltre la gita al mare sulla splendida costa della Liguria, camminando tra i panoramici sentieri che la caratterizzano e da pochi anni anche l'esperienza di una due giorni in rifugi autogestiti, momenti di incontro, unione e aiuto reciproco ognuno con i propri compiti.

Nel periodo invernale si tiene il corso di ginnastica presciistica, il corso di sci di fondo e le escursioni con le ciaspole.

Da qualche anno si organizzano speciali uscite infrasettimanali con i ragazzi delle scuole elementari e Medie di Arosio, al fine di avvicinare i giovani alla montagna e toccare con mano propria la natura, facendo capire le ragioni di un intelligente rispetto dell'ambiente.

Ad oggi gli iscritti al CAI Arosio superano il centinaio di unità; il Reggente in carica è Elisabetta Tagliabue; ricordiamo brevemente i passati presidenti del nostro CAI: Mario Colombo, Luigi Terraneo, Vittorio Borruso, Adriano Longoni, Jane Hartley e Lorenzo Ballabio.

 

Arosio, 27 novembre 2015

Copyright © 2019 C.A.I. Arosio. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.